Tenersi per mano

Dermatiti associate all'incontinenza

Dermatite associata all'incontinenza (IAD)

  • Dermatite associata all'incontinenza (IAD)

    L'esposizione della cute del tuo paziente a urine e/o feci avrà un impatto negativo sull'integrità della cute stessa:

    • L'umidità rende la cute più vulnerabile e può portare a danni cutanei associati all'umidità e abrasioni. L'urina può anche diminuire la tolleranza dei tessuti alla frizione, agli sforzi di taglio o alla pressione
    • Un pH alterato della pelle promuove potenzialmente la crescita patogena
    • Gli enzimi fecali possono causare danni alla cute
    • La combinazione dell'irritazione chimica (sapone tradizionale) e fisica (lavaggio) comporta un indebolimento della cute1,3,11

Queste sono potenziali cause di sviluppo della "Dermatite associata all'incontinenza" (IAD)


I tuoi pazienti meritano una cura ottimale della cute?

  • Cura ottimale della cute

    Una cute sana ha bisogno di protezione. La cute offre protezione da impatti meccanici, pressione, variazioni della temperatura, microrganismi e irritanti. Il processo di invecchiamento naturale diminuisce la capacità della cute di proteggersi da tali impatti.

    Le malattie croniche sono più comuni in una popolazione sempre più anziana, e hanno una maggiore probabilità di coesistere con altri due problemi:

    1. Aumento dell'onere dell'assistenza dovuto ai pazienti allettati che hanno bisogno di un lavaggio a letto
    2. Incontinenza correlata alle malattie croniche, che potrebbe a sua volta condurre alla dermatite associata all'incontinenza

Una popolazione che invecchia

  • 186%

    aumento nella popolazione da 85 anni in su, da 14 milioni a 40 milioni

  • 74%

    aumento nella popolazione di età pari a 65 anni e superiore, da 129 milioni nel 2010 a 224 milioni entro il 2050

  • 25-30%

    delle persone di età pari o superiore a 85 anni che presentano un grado di declino cognitivo. Il rischio di demenza aumenta notevolmente con l'età


Tre semplici passi per ridurre la IAD

  • Per la prevenzione della IAD si consigliano tre semplici procedure:

    1. Pulire la cute
    2. Inumidire la cute quotidianamente e secondo necessità per reintegrare i lipidi negli strati superiori
    3. Per proteggere la cute, applicare una crema barriera per l'umidità o uno spray se il paziente presenta una notevole incontinenza urinaria o fecale (o entrambe).1, 4, 13

    Tenendo presente le evidenze cliniche a supporto di un'associazione tra la IAD, i relativi fattori eziologici più importanti e le ulcere da pressione, la gestione dell'incontinenza deve essere eseguita includendo queste tre procedure.

    Se sei in cerca di una guida pratica sul modo di valutare, prevenire e gestire la IAD, scarica il documento "Best Practice Principles" pubblicato da Wounds International. Visita il sito Web Wounds International per scaricare la tua copia gratuita.


webLoaded = "false" Loadclientside=No

Risultati straordinari

Risultati straordinari

Collegamento tra ulcere da pressione e IAD

  • Sono state condotte una revisione e una meta-analisi sistematiche per identificare l'associazione tra dermatite associata all'incontinenza (IAD), i relativi fattori eziologici più importanti (incontinenza e umidità) e le ulcere da pressione (PU, Pressure Ulcers). Nella maggior parte degli studi (86%), è stata riscontrata un'associazione significativa tra variabili di interesse. Questa evidenza indica un'associazione tra la IAD, i relativi fattori eziologici più importanti e le ulcere da pressione.12


  • Domande frequenti

    Scopri le risposte alle domande più frequenti su 3M Salute

    Vai alle domande frequenti

  • Formazione ed eventi

    Entra nella 3M Health Care Academy e amplia le tue conoscenze professionali

  • Contattaci

    In caso di domande su un prodotto o un servizio 3M Health Care, contattaci

    Contattaci adesso


  • Alcuni contenuti presenti nelle seguenti pagine includono informazioni tecnico –scientifiche e cliniche riguardanti dispositivi medici. Per questo motivo sono rivolti esclusivamente a medici e a professionisti sanitari.
Seguici
Cambia località
Italia - Italiano