Osservatore indiscreto che spia il monitor di un collega

Esperimento di osservazione indesiderata

I dati sono sempre esposti e gli osservatori indiscreti sono ovunque, ma 3M ha quello che ti serve.

Esperimento di osservazione indesiderata [1]

Una panoramica rivelatrice delle esigenze di privacy visiva sul luogo di lavoro.

La capacità degli schermi di visualizzare informazioni private praticamente ovunque rende la privacy visiva un problema di cui ogni azienda deve tenere conto.

Per scoprire quanto è facile acquisire informazioni aziendali riservate tramite l'osservazione indesiderata, 3M e il Visual Privacy Advisory Council hanno collaborato con un organismo indipendente (il Ponemon Institute) per condurre un esperimento in cui un hacker etico è stato inviato in incognito negli uffici di diverse aziende partecipanti.

I risultati fungono da ottimo promemoria dell'importanza di affrontare il problema della privacy visiva sul luogo di lavoro.

Fotogramma di un video sull'esperimento di osservazione indesiderata
View Video

Leggi i risultati.

Scopri come proteggere le informazioni riservate dagli osservatori indiscreti.
 

  • Infografica che mostra la frequenza con cui sono state ottenute informazioni riservate

    L'hacking visivo è facile da praticare.

    Un hacker etico in incognito è stato in grado di acquisire informazioni visive nel 91% degli studi globali.1

  • Infografica che mostra la rapidità con cui avviene l'osservazione indesiderata

    Accade velocemente.

    Nella metà circa degli studi globali, un hacker in incognito è stato in grado di ottenere informazioni in 15 minuti o meno.

  • ): Infografica che mostra come più informazioni siano a rischio

    Gli schermi dei computer sono a rischio.

    Globalmente, il 52% delle informazioni sensibili sono state carpite con successo dagli schermi dei computer dei dipendenti.1

  • Infografica che mostra come spesso gli hacker non siano stati neanche notati

    Spesso non ce ne accorgiamo neanche.

    L'hacker è stato fermato solo nel 32% dei tentativi. Questo significa che il 68% delle volte nessuno ha fatto nulla per fermarlo.1

1 Media basata sugli studi globali condotti dal Ponemon Institute durante gli esperimenti di pirateria visiva esperimento di hacking visivo del 2015 e esperimento di hacking visivo globale del 2016, entrambi sponsorizzati da 3M.


Per saperne di più sulle aree a rischio di hacking visivo

Ulteriori download e risorse da esplorare riguardo al esperimento di hacking visivo.

 

  • Infografica
    Leggi le principali conclusioni dell'esperimento sotto forma di infogr
  • Documentazione
    Panoramica delle principali conclusioni dell'esperimento.
  • Studio completo
    Per i dettagli completi, scarica lo studio sull'osservazione indesider

Aree a rischio di hacking visivo

Elimina il fattore rischio dalle aree chiave esposte, affrontando le vulnerabilità nell'ambiente di lavoro.

La comprensione dei metodi adottati dagli hacker visivi può contribuire a proteggere la privacy visiva. La dirigenza aziendale dovrebbe concentrarsi sui punti comuni dell'hacking visivo per contribuire a ridurre la vulnerabilità. Sono in gioco le credenziali di accesso, i documenti classificati, i dati finanziari dell'azienda e molto altro.

 

Fai un giro nel tuo ufficio.

Potenzialmente, qualsiasi schermo che riesci a vedere tu può essere visto anche da un hacker visivo.

  • Chiunque può trasformarsi in hacker visivo

    Quanti visitatori e fornitori esterni si aggirano nel tuo ufficio ogni giorno? Anche i tuoi stessi dipendenti possono vedere le informazioni riservate.

  • Le strutture open-space sono i bersagli principali.

    Le pareti basse e gli spazi condivisi in molti degli attuali ambienti di lavoro open-space consentono l'accesso visivo di più persone a un maggior numero di schermi.

  • Presta particolare attenzione alle aree comuni e alle pareti in vetro.

    Mense, aree relax, sale conferenze, nonché porte e pareti in vetro sono tutti obiettivi principali di sguardi indiscreti.

  • Il 59% 3 dei dipendenti lavora anche fuori dall'ufficio.

    Pensa fuori dagli schemi. Nei moderni ambienti di lavoro la definizione di un piano per la privacy visiva è più importante che mai.

  • 3 "Technology’s impact on Workers", Pew Research Center, dicembre 2014.

Per saperne di più sulle aree a rischio di hacking visivo

Ulteriori download e risorse da esplorare riguardo al esperimento di hacking visivo.

  • Infografica
    Un'occhiata alle principali aree a rischio nelle organizzazioni.
  • Documentazione
    la difesa delle informazioni aziendali dall'hacking visivo.
  • Studio di un caso
    ricerca approfondita per capire nel dettaglio le ramificazioni dell'ha

  • Diagramma che mostra il funzionamento dei filtri privacy

    Tieni all'oscuro gli osservatori indiscreti

    I filtri 3M Privacy usano la tecnologia Microlouver avanzata per impedire la visione laterale indesiderata, offrendo una visione nitida e chiara agli utenti autorizzati.

  • Supporto

    Per altre informazioni sui nostri prodotti o sulle nostre soluzioni, contattaci.

    ContattaciFreccia

  • Acquista ora

    Trova un filtro privacy per il tuo dispositivo.

    Selettore dei prodottiFreccia

  • Studio sulla sicurezza dei dati

    3M e Management Today hanno riunito un gruppo scelto di esperti del settore della sicurezza dei dati per discutere dei principali problemi correlati alla sicurezza delle informazioni e in particolare alla sicurezza visiva dei dati.

    Scopri di più sullo studioFreccia

Seguici
Cambia località
Italia - Italiano