L'importanza della scienza per la nostra vita quotidiana è ai massimi storici da quando è iniziato il monitoraggio

Approfondimenti del sondaggio

  • Donna di fronte ad un laptop

    Segnali di speranza provengono dalla scienza

    Nel 2021 contiamo sulla scienza per ripristinare e rigenerare le nostre vite mentre intraprendiamo la strada della ripresa. Mentre il vaccino viene distribuito in numeri significativi in Italia e in tutto il mondo, per la prima volta in quasi un anno, la speranza è all'orizzonte e poggia le sue fondamenta sulla scienza.

Nel 2021...

  • Insegnante e studente che lavorano ad un progetto STEM
    89%

    Concordano con il fatto che la scienza porti speranza per il futuro

  • Due colleghi che collaborano
    87%

    Concordano con il fatto che la scienza renderà il 2021 un anno migliore del 2020

  • Persona che fa volare un drone
    79%

    Concordano con il fatto che la scienza migliorerà la vita nei prossimi cinque anni


La correlazione tra speranza e scienza non si limita al nostro desiderio di ripristinare le relazioni umane, come viaggiare e trascorrere del tempo con amici e familiari. La speranza in questo momento include priorità che la scienza può risolvere e che vanno oltre la nostra salute.

  • Scienziata che raccoglie campioni

    Alla luce della pandemia...

    77%          Siamo più attenti all'ambiente

    91%          Gli scienziati sono fondamentali per il nostro benessere futuro

    62%          Scienziati e professionisti medici stanno incoraggiando la nuova generazione a perseguire una carriera STEM in futuro

66% crede che la scienza porti più all’unità quando le persone hanno punti di vista opposti [34%]

  • Scienziato che osserva la provetta in laboratorio

    La fiducia nella scienza raggiungerà i massimi livelli tra quattro anni.

    Su molti elementi la speranza può essere il risultato della fiducia che abbiamo riposto nella scienza negli ultimi 12 mesi. La fiducia nella scienza a un anno dall'inizio della pandemia rimane al livello più alto che abbiamo mai osservato da quando è iniziato il monitoraggio [91%].

    Allo stesso tempo, lo scetticismo è al livello più basso mai registrato [27%] da quando abbiamo iniziato a monitorare lo stato della scienza nel 2018 ed è degno di nota il fatto che sia sceso ben due volte nell'ultimo anno.

  • Mettiamo in secondo piano i nostri pregiudizi.

    Man mano che la fiducia cresce, si favorisce sempre più la scienza rispetto a convinzioni e pregiudizi personali, come evidenziato nel sondaggio pre-pandemia 2020 da un calo di 7 punti percentuali di persone che credono nella scienza solo quando si allinea con le loro convinzioni personali.

  • Non solo siamo più in sintonia con l'impatto che la scienza ha sul mondo, ma stiamo anche parlando a favore della scienza.

    75%            Difende la scienza quando qualcuno la mette in discussione. 

    85%            Ci saranno conseguenze negative per la società se non viene dato valore alla scienza

  • La maggiore fiducia nella scienza potrebbe aver influenzato il nostro comportamento nei confronti della pandemia.

    Crediamo fermamente nelle raccomandazioni scientifiche per contenere la diffusione del COVID-19 e una maggioranza significativa di noi si adegua a intraprendere sempre queste azioni raccomandate per rimanere al sicuro durante la pandemia:

    83%            Indossa una mascherina negli ambienti pubblici

    79%            Evita grandi assembramenti

    78%            Lava frequentemente le mani

  • Ma durerà questa ritrovata fiducia nella scienza?

    A un anno dall'inizio della pandemia, è troppo presto per prevedere se il nostro rinnovato interesse per la scienza si raffredderà una volta che usciremo dal COVID-19, ma i primi indicatori rivelano una certa suscettibilità.

    59%            Crede che l'aumento dell'apprezzamento nei confronti della scienza continuerà oltre la pandemia

    41%             Prevede che l'apprezzamento nei confronti della scienza non durerà/o non è certo

    Le generazioni più giovani, tra cui la Generazione Z e i Millennial adulti, sono più propense della Generazione X e dei Baby Boomer a credere che l'apprezzamento nei confronti della scienza continuerà una volta che la pandemia sarà finita, il che porta un elemento di speranza per il futuro.


  • Bambini della scuola elementare con il loro insegnante

    La pandemia ha rinvigorito l'interesse per la scienza e rinnovato l'interesse per le STEM.

    90%            Concorda sul fatto che il mondo ha bisogno di più persone che perseguono carriere STEM

    60%            È stato più incoraggiato a perseguire una carriera STEM a causa della pandemia

  • Diversità nelle STEM: Grande problema. Grande priorità.

    Le ricadute della pandemia, insieme alle principali questioni di giustizia sociale, hanno portato l'attenzione sulle disuguaglianze delle minoranze sottorappresentate.

L'84% concorda sull'importanza di aumentare l'attenzione alle diversità e all'inclusione nelle STEM
  • 73%           Ritiene che le minoranze sottorappresentate spesso non abbiano pari accesso all'istruzione STEM

    87%           Crede che dobbiamo fare di più per incoraggiare e motivare le ragazze a continuare la loro istruzione STEM

  • Con maggiore diversità delle STEM, la scienza otterrebbe maggiore collaborazione globale tra scienziati, idee innovative e approcci nuovi e migliorati rispetto alle tecniche esistenti.

    89%            Concorda che le imprese dovrebbero svolgere un ruolo chiave nel miglioramento della situazione di diversità nei settori STEM. Tra coloro che credono che le imprese dovrebbero essere coinvolte nel sostegno all'istruzione STEM, le principali azioni che queste dovrebbero intraprendere includono la creazione di situazioni in cui i bambini possano essere coinvolti nella scienza, fornendo sovvenzioni/borse di studio a studenti, organizzando stage, campi estivi e workshop per aiutare gli studenti a perseguire l'istruzione STEM.


  • Un'ambientalista che raccoglie rifiuti di plastica in riva al mare

    La pandemia ci ha aperto gli occhi sui problemi della sostenibilità e sull'urgenza di soluzioni per il cambiamento climatico.

    Siamo più preoccupati di un anno fa per l'inquinamento dovuto alla plastica negli oceani, per il cambiamento climatico, l'intensificarsi dei disastri naturali e per la qualità dell'aria.

    89%            Concorda che dovremmo seguire la scienza per contribuire a rendere il mondo più sostenibile

    La sostenibilità può diventare più importante in futuro poiché la generazione giovane è in proporzione maggiore della popolazione adulta: Il cambiamento climatico è diventato una preoccupazione maggiore per le generazioni più giovani nell'ultimo anno [Gen-Z 72%] rispetto a [Boomer 68%]; e la pandemia li ha resi più attenti all'ambiente rispetto a quelle più anziane [Gen-Z 80% vs. Boomer 73%].

Mentre la pandemia è in cima alla lista dei problemi che la maggior parte delle persone desidera che la scienza risolva, i problemi rimanenti sono tutti ambientali.
Problemi principali: cambiamento climatico, plastica negli oceani, accesso alle energie rinnovabili
  • Collaborazione tra settori

    La collaborazione scientifica è fondamentale e, alla luce della pandemia, il mondo richiede maggiori investimenti nella scienza. La collaborazione tra i settori pubblico-privato è prioritaria.

    La relazione tra Paesi che condividono conoscenze e risorse scientifiche durante la pandemia potrebbe aver aumentato la consapevolezza e l'importanza della collaborazione trasversale. Questo vale anche per i settori privato e pubblico, con una maggioranza che crede che dovrebbe esserci più collaborazione tra i settori pubblico/privato per far progredire la scienza [92%]. Possiamo anche dedurre che il pubblico vede una correlazione tra l'impatto della scienza, il finanziamento scientifico e la politica.

  • 91%            Crede che i Paesi dovrebbero collaborare per creare soluzioni basate sulla scienza mentre il mondo affronta grandi sfide come la pandemia ed il cambiamento climatico

    92%           Crede che, alla luce della pandemia, la scienza abbia bisogno di più fondi/supporto finanziario

  • Donna che studia un grafico

    Ci si aspetta che le imprese aiutino e, dati gli eventi degli ultimi sei mesi, le 3 priorità principali che le persone desiderano che le imprese affrontino sono :


    1. Preparazione per eventuali future pandemie
    2. Collaborazione con i governi per sostenere normative/politiche che risolvano le sfide globali*
    3. Investimenti in innovazioni che mitigano gli effetti del cambiamento climatico

     

    *non richiesto negli Emirati Arabi Uniti

  • Ingegnere che lavora vicino al parco eolico

    E per costruire un futuro più sostenibile, le azioni specifiche che le imprese dovrebbero intraprendere sono:


    1. Utilizzare materiali riciclati e rinnovabili nello sviluppo dei prodotti
    2. Ridurre la quantità di plastica utilizzata nei prodotti
    3. Utilizzare fonti di energia rinnovabile per alimentare i propri impianti
  • Donna che guarda il computer

    Visualizza e filtra tutti i dati del sondaggio 2021

    Guarda come le tue opinioni differiscono dalle medie riguardo alla percezione di Scienza.

    Esplora i dati